Sette giorni in bici nelle Terre di Venezia 2017-06-20T16:33:10+00:00

Project Description

Ogni giorno una tappa diversa, lungo il litorale da Bibione a Venezia

Le terre di Venezia, a nord della laguna, sono caratterizzate da un legame fortissimo con l’acqua, che per secoli è stata governata dalla città lagunare. Puoi scoprirne i segni nelle bonifiche, nei canali e nelle idrovore che costellano tutto il territorio. Anche le numerose Ville venete, costruite durante il periodo della Serenissima, donano al paesaggio un ulteriore tocco di bellezza.

Conoscere questi territori in sella alla bicicletta, è il modo ideale per osservare i paesaggi mutevoli della laguna, per sostare in riva al mare, visitare chiese, giardini e borghi storici, o fermarsi nelle osterie a gustare piatti tradizionali e un bicchiere di buon vino.

1° giorno, sabato: Benvenuto

Sistemazione in struttura a Bibione dove riceverai le prime informazioni sul soggiorno e tutte le indicazioni per i tuoi trasferimenti.

Cena di benvenuto

2° giorno, domenica: Lungo il Fiume Tagliamento fino al borgo peschereccio di Caorle

Fino alla seconda metà del 1900 questo territorio era un’isola compresa tra il fiume Tagliamento, le valli lagunari e porto Baseleghe, priva d’insediamenti. Ancora oggi puoi scoprire, accanto agli insediamenti turistici, tanti ambienti diversi: il litorale, le dune, i boschetti igrofili e la zona umida salmastra Revelino. Ai margini delle valli, su imponenti dune fossili nella folta lecceta si trova il “Mutteron dei Frati” con i resti di una Villa Marittima di epoca romana.
All’azienda Agricola Bibione puoi riposare e acquistare i prodotti di queste terre.
Prosegui costeggiando sempre il margine della laguna, pedalando verso il mare. A Valle Franchetti e Valle Grande era ospite Hemingway che descrisse questi luoghi nella sua opera “Al di la del fiume fra gli alberi”. In breve arrivi a Caorle che ti accoglie con decine di pescherecci ancorati al canale dell’Orologio e con la piazza adorna del campanile cilindrico.
La giornata si conclude con una passeggiata sulla famosa scogliera scolpita, galleria di sculture ricavate dai blocchi di trachite posti a difesa del centro storico dai flutti del mare; un museo all’aperto, lungo il quale si possono ammirare insolite opere d’arte.
Pernottamento a Caorle.

Note: itinerario facile 55 km 
mountain bike, citybike
70% asfalto & 30% non asfalto

3° giorno, lunedì: Caorle, l’isola dei pescatori e la bonifica di Brian e Ca’ Corniani

Il borgo di Caorle ti affascina con i suoi colori, le sue calli e il suggestivo lungomare.
A Porto Falconera sei sul margine della laguna e seguendo la ciclopista lungo l’argine raggiungi l’Isola dei pescatori. Passeggi in un villaggio di casoni in canna palustre, antiche dimore dei pescatori costruite con tecniche tradizionali che ancora si tramandano in laguna di Caorle. Barche, reti da pesca e racconti dei vecchi pescatori ti fanno vivere l’atmosfera di un lavoro antico ritmato dalle ore di luce e di buio, dalle maree e dalle stagioni, che attirano in laguna cefali, orate, branzini, seppie e gamberetti. Ti inoltri poi nella campagna fra i fiumi Lemene e Livenza e scopri l’altro volto del territorio, quello bonificato e messo a coltura. A Ca’ Corniani e Ca’ Cottoni puoi vivere l’atmosfera del borgo rurale con le grandi case coloniche, i magazzini e le stalle. Intorno, dagli alti argini del Livenza si estende la campagna.
Pernottamento a Caorle.

Note: itinerario facile  40 km 
mountain bike, citybike
80% asfalto & 20% non-asfalto

giorno 4°, martedì: Da Caorle a Jesolo lungo la Litoranea Veneta

Seguendo le aste fluviali, i canali e le geometrie della bonifica che allacciano le terre fra Eraclea e Caorle, puoi scoprire il territorio alle spalle dei litorali più rinomati del Veneto. La spiaggia è sempre vicina, e ti puoi fermare per un rinfrescante tuffo in mare in ogni momento. Ma intanto ti lasci catturare dalla storia, dalla cultura e dalle tradizioni che scopri tra i piccoli borghi rurali, i casoni, le idrovore e gli ambienti naturali. Queste vie d’acqua, oggi poco frequentate, furono per secoli un collegamento importante fra Venezia e Trieste. Burci e peate, bragozzi e caorline erano antiche imbarcazioni che navigavano fra gli argini verdi cariche di merci, con la vela colorata o a remi. Su queste terre passavano le vie romane, vi lavorarono i gromatici, che avevano come compito principale la misurazione dei terreni agricoli, e poi ingegneri idraulici e scarriolanti (uomini con la carriola), che realizzarono la bonifica per vincere la palude. A Brian trovi le grandi porte vinciane, che si aprono controcorrente utilizzando la pressione dell’acqua per una chiusura più efficace, a Torre di Fine l’imponente Idrovora e alla Fagiana l’ultima risaia della zona. Se decidi di allungare il percorso puoi visitare il Museo della bonifica di San Donà di Piave.

Note: itinerario facile 45 km 
mountain bike, citybike
70% asfalto & 30% non-asfalto

giorno 5°, mercoledì: Da Jesolo al litorale di Cavallino e al Lido di Venezia

Seguendo il Fiume Sile – Piave Vecchia e i suoi meandri verdi di canneti arrivi al litorale del Cavallino. Il percorso sul margine della laguna si snoda, a tratti, fra orti e giardini fioriti. I piccoli centri urbani di Ca’ Di Valle, Ca’ Ballarin, Ca’ Pasquali e Ca’ Savio si susseguono, i cui nomi derivano dalle famiglie che si insediarono in queste terre sabbiose per coltivarle. Un passaggio in barca e sei al Lido, l’isola della spiaggia veneziana più rinomata, sede della Mostra Internazionale del Cinema. Seguendo il margine lagunare dell’isola lo sguardo si perde negli ampi orizzonti della Laguna sud e viene catturato dalle piccole isole del Lazzaretto Vecchio, di Santo Spirito e di Poveglia. Dopo una sosta all’antico borgo di Malamocco, che fu anticamente sede dogale, arrivi ad Alberoni, un’oasi naturalistica di dune e bosco litoraneo. Da qui puoi scegliere di tornare indietro oppure di attraversare la Bocca di Porto a bordo del ferry-boat per continuare lungo l’isola di Pellestrina. L’imponente parete in pietra d’Istria dei “Murazzi”, costruita sul mare nel XVIII secolo a difesa del litorale, è sentinella dell’isola e ti accompagna per lunghi tratti. Se ti concedi un po’ di tempo puoi visitare le Oasi naturalistiche degli Alberoni e di Caroman e il centro peschereccio di Pellestrina dove è possibile incontrare i pescatori intenti nel loro lavoro, ma anche gustare ottimo pesce in piccole trattorie affacciate sulla laguna.

Note: itinerario facile
percorso da Jesolo a Lido e ritorno 45 km 
percorso fino a Pellestrina e ritorno 65 km
bici da corsa, mountain bike, citybike
100% asfalto

giorno 6°, giovedì: giornata di relax e visita di Venezia città d’acqua

Mattino: riposo sulla spiaggia o percorso libero a Venezia
Pomeriggio: tour guidato a Venezia “I slow Venice!”. Conoscerai la storia delle pietre che calpesti, i nomi e le origini delle piante che crescono sulle rive dei canali, il respiro di una natura che si insinua nelle trame della città d’acqua. E le straordinarie vicende di secoli di trasformazioni, deviazioni fluviali, opere di consolidamento, che legano la città alla laguna, indissolubilmente.
In questa atmosfera abiti la città, in una dimensione da condividere con persone che, come te, desiderano fermare lo sguardo ai particolari, trovare la ricchezza della lentezza. Solo così potrai dire “I Slow Venice!”.

giorno 7°, venerdì: da Jesolo a Lio Piccolo e Lio Maggiore_ Escursione in barca e bicicletta della Laguna Nord e degli antichi Lidi (sito Unesco)

In sella alla bicicletta pedali alla scoperta di una penisola fra mare e laguna e visiti i borghi e le valli della laguna nord (dichiarata sito Unesco, patrimonio dell’umanità).
Dal borgo di Treporti la strada si inoltra fra canali lagunari, orti, e Valli da pesca (aree chiuse della laguna dove viene allevato il pesce).
Immerso in una quiete quasi irreale interrotta solo dal volo e dai richiami di moltissime specie d’uccelli ti fermi nel piccolo e antico borgo di Lio Piccolo, poi prosegui fino all’argine della Valle Liona dove parte la barca che ti porta a Lio Maggiore o Cavallino. E’ il momento di ascoltare la pace della laguna, di scorgere il guizzo dei pesci nell’acqua trasparente e osservare la Garzetta, un trampoliere molto comune, che si muove nei bassi fondali. Spesso si avvistano anche gruppi di Fenicotteri rosa alla ricerca di cibo nelle acque basse delle valli da pesca e eleganti Cavalieri d’Italia, dalle lunghissime zampe arancioni, che si avvicendano al nido. Puoi acquistare frutta e verdura appena raccolti direttamente dagli ortolani. A Lio Maggiore riprendi a pedalare prima lungo strade fra le valli da pesca poi seguendo l’argine del Sile fino a tornare al punto di partenza.

giorno 8°: sabato programma libero e partenza

laguna-bicicletta-birdwatching

– Tutti gli itinerari sono stati testati su strada dalle nostre guide: percorsi e chilometraggio sono accurate

– Forniremo i clienti con un road book dettagliato in modo da poter facilmente organizzare il viaggio, anche senza una guida presente

– Inoltre, ogni cliente sarà dato il diario “Un amico a Venezia”, ​​diario di viaggio personalizzato con tutte le informazioni necessarie durante il soggiorno e il numero di cellule 24/7 per ogni esigenza

– Benvenuto all’aeroporto o dalla stazione ferroviaria

– Ogni viaggio può essere personalizzato ulteriormente e siamo in grado di fornire servizi di trasporto bagagli, guide dedicate, in modo approfondito tematiche (arte, natura, birdwatching)

– Alberghi e Agriturismi selezionati per accogliere i turisti in bicicletta.

Suggerimenti:

Il clima lagunare è umido e ventoso, può risultare  piuttosto freddo e pungente se spira la bora. Porta sempre con te una felpa e una giacca a vento, scarpe comode e sportive anche in città, thermos con tisana calda. Riempi la tua borraccia alle fontane pubbliche in città e nelle isole: avrai acqua fresca, buona, ecologica ed economica!

DURATA: 8 giorni / 7 notti

Da sabato a sabato. Si può concordare l’arrivo in altra giornata con alcune variazioni nel programma

QUOTA DI PARTECIPAZIONE individuale  con trattamento di mezza pensione

Tariffe scontate per famiglie e piccoli gruppi: richiedeteci un preventivo!

16/4–13/5 16/9-15/10  14/5–17/06  01/9-15/09 18/06-31/07
Agritourism € 774,00 € 815,00 € 878,00
2-Star Hotel € 656,00 € 697,00 € 738,00
3-Star Hotel € 705,00 € 752,00 € 820,00
4-Star Hotel € 830,00 € 950,00 € 1030,00

 

La quota individuale comprende:
• pernottamento in struttura ricettiva in camera doppia con trattamento di mezza pensione dalla cena del primo giorno alla colazione dell’ultimo
• accoglienza del primo giorno, consegna dei materiali e delle informazioni per il soggiorno
• noleggio bicicletta per 6 giorni
• Tour guidato “I slow Venice!”
• trasferimento con “pontoon boat” da Lio Piccolo a Lio Maggiore
• quaderno di viaggio “Un amico a Venezia” con descrizione degli itinerari, informazioni utili e assistenza telefonica.

La quota individuale di partecipazione non è comprensiva di:
• Viaggio di andata e ritorno da e per la località di partenza;
• Eventuali biglietti di ingresso per la visita dei monumenti
• Tassa di soggiorno
• Eventuali trasferimenti dall’aeroporto o dalla stazione alla struttura ricettiva e viceversa il giorno dell’arrivo e di partenza da definire in base al numero dei clienti
• Eventuale trasporto bagagli da hotel a hotel
• Tutto quanto non espressamente indicato ne ‘la quota comprende’.

Supplementi:
• Supplemento camera singola euro 15,00/20,00
• guida SlowVenice dedicata euro 295,00 al giorno a gruppo
• Biglietto dei mezzi pubblici per i trasferimenti dal Litorale a Venezia, da Punta Sabbioni al Lido a Pellestrina

Richiedi preventivo

Personalizza il tuo soggiorno!

Prova nuove emozioni e immergerti nella magica combinazione di elementi e sensazioni uniche.

Puoi scegliere di essere accompagnato dai racconti e dalla professionalità delle nostre guide per tutta la durata del soggiorno, per alcuni giorni o singole escursioni oppure puoi essere guidato dal nostro travelbook confezionato su misura per te!

Potrai dare un valore aggiunto alla tua vacanza e lasciarti trasportare dalle continue sorprese che solo l’essenza di Venezia e la sua laguna sanno offrirti.

Telefonaci o scrivici: ti aiuteremo a farlo!