Venezia e la cultura del vino2018-10-04T10:30:38+00:00

Project Description

Venezia e la cultura del vino

La cultura del vino è indissolubilmente legata all’enogastronomia veneziana. Sorprendi te stesso con l’inaspettata combinazione delle vigne e il tipico paesaggio della laguna, con i colori e la bellezza di Venezia.

Fin dalle origini paleovenete e poi nell’Alto Medioevo, sono presenti testimonianze della presenza della vite nelle isole, che ritroviamo anche nelle antiche carte attestanti attuali toponimi che rimandano alla viticultura. Horti et vinae sono stati una realtà rara ma presente all’interno dei giardini e monasteri veneziani. Ai giorni nostri, con la rapida crescita della città e le repentine evoluzioni, le conoscenze vitivinicole sono andate scomparendo ma la passione di alcuni veneziani hanno riscoperto questo grande patrimonio della città per ridare vita alle antiche vigne e a tutte le affascinanti storie che girano attorno al vino lagunare.

Questo week-end ti permette di conoscere la Venezia più autentica. Non c’è angolo o campo senza un bar o un’osteria dove bere un buon caffè o un bicchiere di vino con un cicheto in compagnia di un amico. E c’è sempre un motivo per imbandire un banchetto: una ricorrenza familiare, una regata, una sagra. C’è sempre un’occasione per far festa, e la festa a Venezia non è tale senza il buon cibo e il vino inebriante.

  • 1° giorno,

Arrivo in Hotel a Venezia e accoglienza da parte della guida SlowVenice.

Pomeriggio: Passeggiata in città nella zona di Rialto: mercati, giardini, orti e vigne. Rialto, nel cuore del centro storico di Venezia, ospita il tradizionale mercato del pesce, della frutta e della verdura.

Qui si concentrano le eccellenze delle terre veneziane.

Mentre cammini  ti immergi nell’atmosfera della città d’acqua, tra scorci suggestivi  e prelibatezze dell’enogastronomia veneziana.

Ci sarà il tempo per una degustazione di caffè in una delle più antiche e rinomate torrefazioni della città.

Visita ed incontro con una realtà veneziana che si dedica a conservare e valorizzare i prodotti del territorio e recuperare le vigne abbandonate per sperimentare produzioni di uve e pratiche di vinificazione tradizionali. Con questo itinerario hai modo di entrare in un giardino segreto e di conoscere questa esclusiva e innovativa realtà del vino di Venezia.

Cena in un tipico bacaro (osteria) in cui prelibati stuzzichini di stagione, piatti della tradizione e vini locali sono i protagonisti.

Ritorno in Hotel.


  • 2° giorno,

Escursione di intera giornata in laguna nord con guida SlowVenice e visita agli orti lagunari di Mazzorbo e Sant’Erasmo.

Lasci l’isola a bordo del vaporetto e già l’atmosfera della laguna ti avvolge con il profumo di salmastro.

Il viaggio è una vera mini-crociera lungo i canali lagunari che ti regala affascinanti giochi di colore in un’atmosfera magica, dalla mattina al tramonto. Osserva le bricole a cui si aggrappano alghe e mitili e le barene da dove si alzano in volo gabbiani  e aironi.

Passeggiata nell’Isola di Burano, famosa per i merletti e le case colorate.

Un ponte unisce Burano all’Isola di Mazzorbo, nel cuore della Laguna di Venezia.

Esperienza alla Tenuta Venissa e visita al suo vigneto unico. Di fianco alla vigna, si trovano gli orti e i frutteti, curati da nove pensionati di Burano che ogni giorno riforniscono il Ristorante con frutta e verdura di stagione. Qui cresce la Dorona, chiamata l’uva d’oro ai tempi dei dogi veneziani. Il vitigno autoctono di Venezia era quasi scomparso, e dopo secoli di storia era rimasta soltanto qualche pianta nascosta tra orti e conventi.

Il pranzo nell’osteria tipica di Mazzorbo è un’esperienza indimenticabile: le ricette della tradizione a base di prodotti lagunari sono semplici e ricche di sapore.

Ancora un tragitto in barca seguendo il labirinto dei canali lagunari fino ad approdare a Sant’Erasmo, l’isola più grande della laguna nord e conosciuta con l’appellativo di ‘Orto di Venezia’. Qui  ogni stagione ha i suoi frutti: radicchi, cavoli e finocchi nella stagione più fredda, zucchini, insalate e pomodori nella stagione calda. L’Isola è famosa soprattutto per il carciofo violetto, presidio Slow Food, e delle sue castraure.

Visita di una azienda vitivinicola  in isola con degustazione dei suoi pregiati vini, derivati dall’importante progetto di recupero di antiche vigne di prosecco con l’obiettivo di continuare la tradizione vitivinicola di Venezia.

Ritorno in isola e cena al ristorante dell’hotel.


  • 3° giorno

Mattina libera oppure tour con guida scegliendo tra itinerario tra bacari e degustazione di cicheti o alla scoperta di un altro Sestiere di Venezia (con supplemento).

Vino_SlowVenice -Karl(3)

Ecco i Partner SlowVenice che incontrerai in questa esperienza:

Villa Alberti è la tua dimora d’epoca settecentesca, protagonista dell’affascinante storia dei nobili veneziani, coniuga la tradizione architettonica veneta con i comfort di un hotel.
Assapora la colazione fatta con prodotti genuini e freschi nell’esclusivo parco storico, protetto dalle siepi di bosso, e all’ombra dell’albero secolare che ti regala un’atmosfera unica di pace e relax.
Qui inizierai il tuo viaggio per raggiungere Venezia e per scoprire il territorio delle Serenissima.

DURATA: 3 giorni / 2 notti

Personalizza il tuo soggiorno!

Prova nuove emozioni e immergerti nella magica combinazione di elementi e sensazioni uniche.

Puoi scegliere dove alloggiare, le attività che preferisci e che più ti appassionano per conoscere da vicino la Laguna o scoprirla per la prima volta.

Puoi scegliere di essere accompagnato dai racconti e dalla professionalità delle nostre guide per tutta la durata del soggiorno, per alcuni giorni o singole escursioni oppure puoi essere guidato dal nostro travelbook confezionato su misura per te!

Potrai dare un valore aggiunto alla tua vacanza e lasciarti trasportare dalle continue sorprese che solo l'essenza di Venezia e la sua laguna sanno offrirti.

Telefona o compila il form per richiedere un preventivo