Da Saccagnana a Lio Piccolo e Le Mesole, fra barene, aironi e valli da pesca

Ci sono tanti motivi per prendere una bici e percorrere la strada che dalla spiaggia conduce alle barene, alle valli da pesca e agli orti rigogliosi di Cavallino Treporti. La penisola è abbracciata a Est dall’acqua dell’Adriatico e a Ovest da quella salmastra della laguna di Venezia, che i pescatori amano frequentare perché ricca di pesci, molluschi e crostacei.

Se avete scelto questo paradiso di emozioni e natura per le vostre vacanze al mare, non potete rinunciare a un’esperienza che rimarrà nei vostri ricordi durante l’inverno. Potere noleggiare le biciclette e iscrivervi alle interessanti escursioni che l’agenzia di viaggio “Limosa”, cooperativa di guide naturaliste, con il programma “Slow Venice” organizza lungo queste terre a pelo d’acqua -ogni mercoledì e venerdì – e a Venezia -ogni giovedì-.

Le guide vi accompagnano alla scoperta di Cavallino Treporti e dei borghi di Lio Piccolo e Mesole, dove il tempo sembra essersi fermato per proteggere la tranquillità e la bellezza che i ritmi della natura regalano ogni giorno. Pedalando fra le barene si riscoprono la quiete e il silenzio che amplificano le “voci” degli aironi cenerini, dei fenicotteri rosa, delle garzette, dei cavalieri d’Italia e di tutte le altre meravigliose specie di volatili che si ammirano da queste parti.

Quando il Limonium esprime al meglio la luminosità del suo delicato colore viola, il paesaggio lagunare è mozzafiato. Verrebbe voglia di fermarsi, prendere i colori e dipingerlo. Le immagini che vi proponiamo in questo articolo, mostrano meglio di tante parole l’incanto di un luogo magico e ancora poco frequentato dal turismo.

Grazie SeaTales